aRisparmiOEnergiapulitaCasasicuraRisparmiOEnergiapulitaCasasicuraRi 

super BONUS 110%
 
RISTRUTTURAZIONE  & RIQUALIFICAZIONE  ENERGETICA
Percentuale di aiuto
fino a 110% (detrazione IRPEF o cessione del credito con sconto in fattura) per spese 
fino anche a 100.000 €
di spesa (in base ai tipi di interventi) 
Spese ammesse
SUPER  BONUS
privati contribuenti, i condomìni, IAPC, le persone fisiche (al di fuori dell’esercizio di attività di impresa), liberi professionisti, su unità immobiliari adibiti ad abitazione principale E SECONDE CASE;
A chi è rivolto
cappotto termico, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con nuovi impianti di riscaldamento e/o raffrescamento, fornitura di acqua calda sanitaria con pannelli solari o pompe di calore, sostituzione di infissi, rifacimento della copertura, sostituzione caldaia con una a  biomassa , istallazione di pannelli solari termici, fotovoltaico ecc.. 
Fino a quando
30 giugno 2022 (Fino al 31 dicembre 2022 per i lavori già realizzati al 60% al 30 giugno 2022)
IMPIANTO FOTOVOLTAICO 
L'installazione di un nuovo impianto fotovoltaico è un intervento secondario che può essere unito sia all'ecobonus che al sismabonus con una spesa massima fino a € 48.000 e detratta sempre al 110%. 
come funziona la CESSIONE DEL CREDITO?
Fino a quando
31 dicembre 2021
Percentuale di aiuto
dal 50% all'85%  con detrazione fiscale per spese fino a 96.000 euro,
diagnosi sismica detrazione 100%
Spese ammesse
lavori di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, riduzione del rischio sismico
A chi è rivolto
privati contribuenti o imprese titolari di reddito
privati non contribuenti che cedono il credito anche all'impresa che effettua i lavori 
Fino a quando
30 giugno 2022 (Fino al 31 dicembre 2022 per i lavori già realizzati al 60% al 30 giugno 2022)
Percentuale di aiuto
fino a 110% (detrazione IRPEF o cessione del credito con sconto in fattura) per spese fino a 96.000 euro,
diagnosi sismica detrazione 100%
Spese ammesse
ristrutturazione con anche demolizione e ricostruzione, interventi per la riduzione del rischio sismico,
bonifica amianto, monitoraggio strutturale continuo a fini antisisimici
A chi è rivolto
privati contribuenti, i condomìni, IAPC, le persone fisiche (al di fuori dell’esercizio di attività di impresa), liberi professionisti, su unità immobiliari adibiti ad abitazione principale E SECONDE CASE; sono esclusi gli edifici in zona sismica 4.
INOLTRE
Si può usufruire di un ulteriore BONUS del 90% sulle spese di una polizza che copre il rischio da eventi calamitosi, quando il contribuente cede il credito ad un'impresa di assicurazione
superBonus 
In un normale regime fiscale, il contribuente che usufruisce dell’ecobonus ha il diritto di vedersi riconoscere una percentuale pari al 110% dell’importo sostenuto per tali spese, da sfruttare nelle dichiarazioni dei redditi dei successivi anni a venire.
Tramite l’istituto della cessione del credito d’imposta, sarebbe invece possibile cedere il credito d’imposta derivante dagli interventi per l’efficientamento energetico a intermediari finanziari (banche o assicurazioni) o alla stessa impresa edile che ha realizzato i lavori, che lo gestirebbero direttamente con il Fisco
in pratica...
Sarà possibile infatti andare in banca e chiedere un prestito che si ripaga con la cessione del credito (il 10% “extra” rispetto alla spesa sostenuta serve appunto per coprire gli interessi): poi ovviamente il prestito paga l’impresa che realizza i lavori. 
oppure
Tramite lo “sconto in fattura” che sarà emesso direttamente dall’impresa che realizza i lavori e che poi lo usa nelle sue pendenze con il Fisco, o può, a sua volta, girarlo alla banca.  
PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA
clicca qui